INCONTRI

 
     
“BREVE STORIA DELL’ALCHIMIA” DEL GLOTTOLOGO STEFANO VALENTE INAUGURA UNA NUOVA COLLANA

“BREVE STORIA DELL’ALCHIMIA” DEL GLOTTOLOGO STEFANO VALENTE INAUGURA UNA NUOVA COLLANA

giu 28 2019

di MICHELE BRUCCHERI – IL SAGGIO. È pubblicato da Graphofeel. L’autore, studioso delle letterature ibero-romanze, vanta diverse pubblicazioni. Questo libro ha carattere divulgativo 

Da poco più di un mese è uscito l’interessante saggio intitolato “Breve storia dell’alchimia” (edito da Graphofeel, 120 pagine, 17 euro) di Stefano Valente. È un glottologo e studioso delle letterature ibero-romanze. 

 
 Stefano Valente e la copertina del suo libro
 
 

  

Questo saggio inaugura sostanzialmente la nuova collana di pubblicazioni “per conoscere filosofie e realtà di confine – spiegano dall’ufficio stampa della casa editrice – attraverso letture di carattere divulgativo”.

Dèi, simboli, rituali, tradizioni. Icone, geroglifici, visioni, rivelazioni, segreti. E negromanti, medici, chimici, astrologi, fisiognomici, chiromanti. Cialtroni e profeti, frodatori e nuovi messia, eruditi e avventurieri. Sovrani assillati dalla ricerca della verità e collezionisti d’ogni sorta di stramberia. Sono questi gli ingredienti esplosivi del libro di Valente.

Ed ancora: sacerdoti ed eretici, filosofi e santoni, sette occulte e confraternite inarrivabili. E biblioteche, pagine enigmatiche, predizioni, falsi oracoli; laboratorî, antri sotterranei, “stillerie”, alambicchi e fornelli. Insomma, un libro veramente interessante.

Si tratta dunque di una breve storia dell’alchimia, corredata di belle illustrazioni a colori, raccontata come una storia di interconnessioni e concatenazioni, trovando nessi impliciti ed espliciti tra contesti storici, sociali e culturali apparentemente diversi.

Stefano Valente ha pubblicato diverse opere. Da segnalare il romanzo storico Del Morbo, cronaca del 1770 (Serarcangeli, 2004), Premio Athanor; Lo Specchio di Orfeo (Barbera, 2008), tradotto anche in lingua portoghese; La Serpe e il Mirto (1978), edito da Parallelo45, giallo fantascientifico; Il Barone dell’Alba (Graphofeel 2016) premio Amalfi 2017, 6 GIORNI (Graphofeel 2018) Premio “Linguaggi Neokulturali” 2013 con l’inedito Di altre Metamorfosi. La sua narrazione “gioca” a incrociare i più diversi generi letterari, con una scrittura colta, attenta ai vari livelli di linguaggio.

Un libro da leggere, un libro importante per il noto glottologo.

MICHELE BRUCCHERI

 

La Voce del Nisseno online