INCONTRI

 
     

La Voce del Nisseno online

 
     
I QUARANT’ANNI DELL’OFFICINA ARTIGIANA E COSTRUZIONE INFISSI DI SALVATORE IANDOLINO

I QUARANT’ANNI DELL’OFFICINA ARTIGIANA E COSTRUZIONE INFISSI DI SALVATORE IANDOLINO

giu 09 2019

SPECIALE ECONOMIA – SERRADIFALCO. Un traguardo importante e prestigioso che nel tempo ha saputo coniugare, sapientemente, tradizione ed innovazione 

 
 Salvatore Iandolino

 

Quarantesima candelina per l'Officina Artigiana e Costruzione Infissi di Salvatore Iandolino di Serradifalco. Un traguardo importante e prestigioso che nel tempo ha saputo coniugare, sapientemente, tradizione ed innovazione. Una lunga esperienza, dunque, per il tenace imprenditore che, nel corso degli anni, ha allargato il proprio campo d'intervento.

Officina artigiana e impresa edile, stradale, ma anche costruzione di infissi, lavorazioni in ferro e alluminio, porte interne; costruzioni edili, nuova edificazione, ristrutturazione, manutenzione straordinaria e risanamenti conservativi. Quarant'anni da “incorniciare”.

Nasce nel 1979, l'attività lavorativa. Nel tempo, ovviamente, avrà diverse sedi. Poi, l'anno seguente (1980) Iandolino apre in via delle Miniere. Nel suo massimo splendore dà lavoro ad una mezza dozzina tra operai specializzati e apprendisti. Copiose e rilevanti le commesse, tra pubblico e privato. Lavori per la ferrovia, la costruzione di un mare di palazzi, la fornitura di infissi per la scuola elementare “Giovanni Verga” di Serradifalco.

Sposato, padre di due figli, Salvatore Iandolino è apprezzato per la sua solida competenza professionale e per la serietà. In tutti questi anni, gli ingredienti vincenti sono stati anche la massima umiltà e la gentilezza, unite al pregevole valore lavorativo. Pubblico e privato, quindi. Costruzione dei nuovi edifici, la copertura del campo di bocce a Serradifalco. Ma anche lavori fuori. Presso il carcere Malaspina di Caltanissetta, ad esempio. Quasi due anni dedicati lì. E pure per l'azienda sanitaria provinciale, che in passato aveva un'altra denominazione. 

 
 

“Nonostante la crisi - spiega Iandolino -, ci siamo sempre difesi egregiamente. Non siamo mai fermi. Ci difendiamo. Siamo soddisfatti. I sacrifici, prima o poi, vengono ripagati. Abbiamo sempre lavorato al meglio, abbiamo dato lavoro. Raggiungere questa tappa dei quarant'anni è motivo di orgoglio e di fierezza”.

Nel 1999, l'azienda di Salvatore Iandolino è in prima linea per la costruzione delle palazzine di via Mattarella. Già nel 1990 si allarga al settore edilizio. Effettua un sacco di lavori, tra pubblico e privato. A ritmo serrato. Gli infissi hanno sempre la sua firma. Da un quinquennio collabora col figlio, Giuseppe, 31 anni, architetto.

Ringhiere, balconi, scale, infissi, insomma, hanno un nome di peso e prestigioso: Salvatore Iandolino. Officina e montaggio, attività cantieristica. Da ricordare anche i lavori esportati in Francia, qualche anno fa. Una ditta che ha un mercato non solo nel Nisseno, ma pure fuori. Ha avuto per diverso tempo una sala esposizione, ha partecipato a fiere della zona. Ottenendo successo, apprezzamento, elogi. Che sono stati “benzina” per andare avanti con più slancio ed entusiasmo.

Aveva appena otto anni quando si innamorò di questo lavoro, Iandolino. Una grande passione che ancora oggi coltiva con lo stesso interesse. Il campo meccanico e artigiano fa parte della sua vita. Un grande bagaglio di esperienza. In tutti questi anni ha formato una quarantina di lavoratori. Un altro elemento di soddisfazione. Dal 1983 il suo quartier generale è ubicato in contrada Pirito. Oggi, tutti assieme, soffiamo sulla quarantesima candelina dell'Officina Artigiana e Costruzione Infissi di Salvatore Iandolino di Serradifalco: auguri di vero cuore!

                           

MICHELE BRUCCHERI