Incontri

 
     
CANICATTÌ, INCONTRO PROFICUO TRA AIDO E UNIVERSITÀ DELLA TERZA ETÀ SULLA CULTURA DEL DONARE

CANICATTÌ, INCONTRO PROFICUO TRA AIDO E UNIVERSITÀ DELLA TERZA ETÀ SULLA CULTURA DEL DONARE

gen 11 2019

di MICHELE BRUCCHERI – IL MEETING. Tra i protagonisti: Giuseppe Lauricella, Gabriella Giarratana, Antonio Lauricella e Salvatore Urso. I soci hanno apprezzato i video informativi  

 
 

Incontro proficuo, nel pomeriggio di mercoledì scorso, tra la sezione locale dell’Aido e Unitré a Canicattì. Presso Palazzo Stella (sede della biblioteca cittadina), infatti, c’è stato un importante meeting. Il professor Giuseppe Lauricella (presidente dell’associazione culturale Università della Terza Età) aveva dapprima contattato la vice presidente del gruppo comunale dell’Associazione italiana donatori organi, Gabriella Giarratana, la quale si è celermente mobilitata, comunicando tutto al presidente provinciale Antonio Lauricella e a Salvatore Urso dell’Aido di Favara.

Il proposito di organizzare l’appuntamento si è subito trasformato in realtà. Messa in moto la macchina organizzativa, è stato dunque promosso questo incontro. Urso, trapiantato di fegato, ha parlato della sua personale esperienza e della notevole importanza del dono. Sono state proiettate anche delle slide, a sottolineare quindi il valore della cultura del dono. È stato inoltre proiettato un emozionante cortometraggio dal titolo “E la vita continua” con attori famosi (“tra questi, Cesare Bocci”, dichiara Gabriella Giarratana al microfono de La Voce del Nisseno) inerente, appunto, la donazione degli organi.

I partecipanti, gente comune ma soprattutto i soci, hanno dimostrato un’attenzione particolare e convinta, apprezzando la finalità del meeting informativo. Assai soddisfatti gli organizzatori e coloro che hanno partecipato. Gabriella Giarratana, al nostro taccuino, consegna tutto il suo appagamento, perché insieme agli altri dà una risposta al territorio “captando l’attenzione su problematiche sociali e soprattutto sul valore della donazione di molte persone”.

Questi incontri per informare e sensibilizzare sono certamente “carburante” per andare avanti: “Grazie a tutti per il messaggio di vita della donazione - conclude -. Donare è vita”.

MICHELE BRUCCHERI

La Voce del Nisseno online