INCONTRI

 
     

La Voce del Nisseno online

 
     
ANNA NARO RICEVE IL TITOLO ONORIFICO DI ACCADEMICO BENEMERITO DELLA CULTURA

ANNA NARO RICEVE IL TITOLO ONORIFICO DI ACCADEMICO BENEMERITO DELLA CULTURA

dic 20 2018

IL RITRATTO. Poetessa ed artista poliedrica, impegnata su molti fronti, si divide tra Serradifalco e San Cataldo. Una risorsa preziosa del territorio

 
 

Anche l'anno che volge al termine, è stato per Anna Naro pieno e ricco di soddisfazioni. Un 2018 importante, intenso, all'insegna dell'impegno socio-culturale. Un apprezzamento unanime da parte di tutti e non sono mancati i giusti riconoscimenti. A fine novembre, a Palermo, ha ricevuto il titolo onorifico di Accademico Benemerito della Cultura per l'impegno socio-culturale da parte dell'Ascu (acronimo di Accademia siciliana cultura umanistica). 

Dopo il grande successo dell'iniziativa “La Sposa nel Tempo”, a San Cataldo, due anni addietro, la brava e dinamica poetessa ha creato “La Maschera nel Tempo” nel periodo di Carnevale, raccogliendo entusiasmo e successo. Pure per l'anno prossimo è prevista questa coinvolgente manifestazione. Anna Naro, presidente dell'Anteas di San Cataldo da circa sette anni, organizza tutto con una travolgente passione (responsabile capo-lega è Ferdinando Giamporcaro e si opera in sinergia con Fnp Cisl; segretario provinciale è Salvatore Montalbano e si collabora con l'Anteas provinciale di cui il presidente Vincenzo Pastorello, mentre Carmela Giambra è la coordinatrice del gruppo donne della Cisl).

Mette amore e coinvolge con una naturalezza più unica che rara. Per quell'evento carnevalesco, vi sono stati omaggi floreali, attestati e coppe. E lei, Madrina della serata, con interessanti momenti musicali, ha fatto gli onori di casa. Hanno sfilato ben ventidue maschere (ha curato anche le coreografie). Ci tiene a ringraziare il segretario Vincenzo Valenza, per la preziosa collaborazione Carmela Giambra soprattutto in occasione della Festa della Donna (un omaggio all'universo femminile; sono stati donati fiori e caramelle).

Nei mesi scorsi, poi, è stata attivamente coinvolta nella rappresentazione storica “Lume di candela”, con abiti romani, a cura dell'associazione Legio XV Apollinaris di San Cataldo. “Una meravigliosa esperienza”, dice a La Voce del Nisseno il trionfo di Esseneto ad Agrigento. Quella bella iniziativa, dopo, è stata ripetuta, con altrettanto successo, ad Enna presso la biblioteca vicino al castello. E lei, Anna Naro, nei panni di una donna romana.

Solo per citare le principali iniziative, a luglio, ha conseguito il diploma di merito per la gastronomia, un'altra sua passione (nella motivazione: “Esperta nell'arte di preparare gustose torte e prelibate usando inventiva e raffinatezza”). Successivamente, ha ottenuto un altro attestato per la fotografia (“nutro questo interesse da sempre”). Per la Settimana Santa di San Cataldo, tornando un po' indietro, è stata un'ancella, parte che svolge sin dai tempi del poeta Bernardino Giuliana. Grande successo, ancora, con due musical con l'associazione Quarta parete (regista Vincenzo Giambra). Prima a maggio e poi ad ottobre, a grande richiesta, “Francesco, l'ultimo fra gli ultimi” al Cine Teatro Marconi di San Cataldo.

“Per me il teatro è un cielo dipinto di stelle – dichiara al nostro microfono – e in ogni stella c'è una luce meravigliosa, si entra in un'altra dimensione che accende luce e speranza”. Si ferma un attimo, per dare maggiore importanza alle sue parole e fiera asserisce: “Sono felice di far parte di questa squadra”. Da indiscrezioni, inoltre, apprendiamo che è stata contattata per far parte del cast di un nuovo musical. Con la poesia “Senza di te, Signore” ha ricevuto il diploma di merito nell'ambito del premio letterario Castrum Cisternae. Ha ottenuto anche una prestigiosa menzione d'onore, ad ottobre, nel concorso Paolo Accardo, a Trapani. Ci limitiamo a ricordarne soltanto qualcuno, ai fini dell'economia del nostro ritratto.

Per la Festa del Socio presso la società Cesare Battisti di San Cataldo ha avuto un ruolo indimenticabile: dedicare una poesia. Per la Festa di San Martino, come Anteas Fnp Cisl, ha conferito un prestigioso riconoscimento alla ditta di Vincenzo Anzalone, per il costante aggiornamento e relativo ammodernamento delle attrezzature (il figlio le ha donato un'opera). È inoltre vice presidente dell'associazione ambientale, racconta al cronista ed è impegnata su molti fronti in ambito culturale e sociale (tra le altre cose, fa anche radio). Parteciperà al prossimo presepe vivente a San Cataldo, a Gabara. Ha fatto parte, come comparsa, in un film dedicato alle miniere… Insomma, ci fermiamo qui. È stato un anno da incorniciare, il 2018, per Anna Naro.

MICHELE BRUCCHERI