INCONTRI

 
     
OSTIA ANTICA (ROMA), CONCERTO DI MORHENA CON L’UNIONE ITALIANA ITTIOSI (UNITI)

OSTIA ANTICA (ROMA), CONCERTO DI MORHENA CON L’UNIONE ITALIANA ITTIOSI (UNITI)

set 06 2018

di SILVANA LAZZARINO – Cantautrice romana, si esibirà sabato 15 settembre (ore 21). Si raccoglieranno fondi a sostegno della terapia sperimentale che porta avanti il professor Traupe 

 
 Morhena con Red Ronnie

Una voce che conquista per la capacità di passare con disinvoltura dal rock alle ballate, una voce che avvolge per l’energia e la corposità delle sfumature timbriche, una voce che parla al cuore volando sulle ali delle emozioni dalla rabbia alla gioia, dal dolore alla malinconia e che ogni volta incanta e conquista. È Morhena (Moarena Burattini, classe 1975) cantante e autrice di brani di grande spessore per contenuti e stile che nella sua carriera come solista si è esibita in diversi concerti prendendo parte a contest nazionali e internazionali dove ha ottenuto importanti riconoscimenti e successo di critica e pubblico.

 

Tra i più recenti la partecipazione alla seconda edizione di Lions World Song Festival for the Blind “Sounds from the Heart” tenutosi in Polonia a Cracovia, nel 2015 festival con cadenza biennale destinato esclusivamente a cantanti disabili visivi. Di grande importanza l’invito ricevuto da Papa Francesco nel 2016 a cantare presso i Giardini di Castel Sant’Angelo in occasione della giornata del Giubileo dei disabili e ammalati dove Morhena ha cantato il brano scritto per il Santo Padre "L'Uomo venuto da lontano" e nel 2017 l’invito ad aprire per due serate il concerto dei New Trolls.

 

Da sottolineare la sua partecipazione a Casa Sanremo Fiat Music Roxy Bar di Red Ronnie e alla manifestazione Sanremo D.O.C.  Italia Amica parallela al Festival di Sanremo, entrambe nel 2018. Tra i brani di successo accanto a “Solo un po’ di rabbia” e “Sola tra le Stelle” questo riarrangiato con Luigi Piergiovanni del 2017 ed entrambi nelle prime posizioni tra le nuove proposte nella classifica italiana e internazionale, è “L’amore non mi basta” del 2018 con Luigi Piergiovanni anche questo in rotazione nelle radio nazionali e uscito in contemporanea anche sulle radio spagnole.

 

La sua attenzione per le disabilità, e l’attenzione alle patologie che rendono difficile l’esistenza per le persone che ne sono colpite, l’ha portata a sostenere insieme alla sua Associazione Monlus Onlus, progetti destinati allo studio e alla ricerca per la prevenzione e cura di patologie, promuovendo raccolte di fondi nelle occasioni di suoi concerti o eventi da lei organizzati. In questa direzione va sottolineato il suo impegno a favore della UNITI (Unione italiana Ittiosi) che si batte insieme al Comitato UFFI (United for Fighting Ichthyosis) nell’appoggiare la ricerca per la cura dell’ittiosi malattia genetica rara riscontrata nei bambini fin da molto piccoli.

 

Morhena ha infatti voluto sposare questa importante causa attraverso una raccolta fondi quale parte del ricavato del suo concerto live che si terrà ad Ostia Antica (Roma) sabato 15 settembre presso l’Associazione La Farfalla alle ore 21 in Via di Castel Fusano 153. Sarà una serata da non perdere, dedicata alla musica e alla solidarietà in cui con la sua straordinaria voce la cantautrice romana intonerà oltre agli ultimi brani come “L’amore non mi basta” e  “Solo un po’ di rabbia”, anche quelli meno recenti andando indietro fino al suo primo cd “Il pipistrello” del 2003.

 

Grave malattia genetica rara della pelle la ittiosi lamellare, con cui nascono i bambini, limita notevolmente la loro vita: la loro pelle estremamente spessa e secca è a rischio di spaccature e infezioni. E’ il caso, ad esempio, di Cloe di cui Morhena ha conosciuto i genitori, delle due gemelline Leonor e Beatriz nate a Lisbona nel 2016, e di Anna nata nel 2014 a Venezia. In questi pazienti manca un enzima (TGM1) vitale nella costruzione della pelle e della barriera cutanea, cosicché la pelle si presenta ispessita ed estremamente secca. Inoltre chi affetto da questa patologia non suda, non può fare sport e anche una banale febbre può diventare pericolosa.

 

 
 La cantautrice romana Morhena

Questa condizione obbliga i pazienti ad utilizzare in continuazione creme emollienti e ad effettuare lunghi bagni in acqua per idratare la pelle. Grazie al dottor Heiko Traupe e alla sua equipe è stata scoperta una terapia in fase di sperimentazione che porterebbe benefici a questa malattia genetica rara: si tratterebbe di un tipo di gel contenente l’enzima atto a guarire la pelle. La terapia ha ricevuto il riconoscimento Drug of The  Years 2015 dal Leibniz Research Alliance ed è stata riconosciuta dall’Unione Europea anche come “orphan drug”. Ma questa terapia necessita di un finanziamento pari a 2 milioni di euro, e a causa del numero basso di casi legati alla patologia, le aziende farmaceutiche non sono pronte ad investire per lo sviluppo completo di questo trattamento.

 

Una carriera interessante ed eclettica quella di Morhena, non vedente dall’età di 15 anni che di fronte alle sfide non si è mai tirata indietro mostrando determinazione e coraggio. Grazie al suo carattere vincente e pronto alle sfide, è riuscita a procedere nel suo percorso con una forza di volontà davvero unica che le ha permesso di raggiungere i propri obiettivi tra sport e mondo della musica.

 

Fondatrice nel 2011 della MONLUS ONLUS  associazione il cui scopo è di realizzare e gestire attività di carattere culturale e artistico favorendo la socializzazione e integrazione delle persone disabili, in particolare con visibilità visiva, con le persone cosiddette normodotate, Morhena ha dato il via a diversi appuntamenti ed eventi per raccogliere fondi al fine di sostenere progetti destinati allo studio e alla ricerca per la prevenzione e cura di patologie degenerative legate alla vista. In particolare tra gli eventi che rispecchiano queste finalità va citata la “Staffetta di nuoto solidale” aperta a disabili visivi e alle persone normodotate che ha preso il via con la prima edizione nel 2014.

 

Oltre ad essere un’ottima cantante Morhena ha raggiunto importanti successi anche nello sport partecipando a competizioni nazionali per disabili nel nuoto e anche nello sci. Ai Campionati italiani di nuoto tra il 1995 e il 2000 Morhena gareggiando per la categoria B1 nei 100  e 50 stile e nei 100 dorso si è classificata ai primi posti, mentre nello sci è stata tra le prime a livello nazionale a conquistare il podio nello slalom speciale e gigante (con il supporto di una guida) sempre tra il 1995 e il 2000.

 

L'EP in cui è presente il citato brano dedicato a Papa Francesco dal titolo "L'Uomo venuto da lontano", uscito nel 2015 e presentato anche alla Radio Vaticana, al suo interno presenta altri due brani come quello per la città di Roma dal titolo "Roma bruciata". Il ricavato della vendita di questo EP, come per i precedenti album ed EP sono sempre stati destinati a finanziare i progetti per la salvaguardia delle malattie degli occhi, lo studio e la ricerca nel campo della cecità.

 

SILVANA LAZZARINO

 

UNITI (Unione italiana Ittiosi)

ė orgogliosa di presentare:

MORHENA in una serata Live

MORHENA IN CONCERTO

Associazione La FARFALLA

Via di Castel Fusano 153, Ostia Antica (Roma)

Sabato 15 settembre 2018 ore 21

Contributo all'associazione per la serata: 15€, sconto bambini.

Parte del ricavato sarà devoluto alla raccolta fondi

per aiutare a finanziare

la terapia per la cura dell’ITTIOSI  LAMELLARE

malattia genetica rara della pelle.  

È consigliata la prenotazione ai numeri:

Cell. 3475976444 / 3490693319 Paola presidente la Farfalla

La Voce del Nisseno online