Incontri

 
     
SAN GIMIGNANO (SIENA), SI CONSEGNA IL PREMIO ALLA CARRIERA  MUSICALE A LUCA BONAFFINI E A FLAVIO OREGLIO

SAN GIMIGNANO (SIENA), SI CONSEGNA IL PREMIO ALLA CARRIERA MUSICALE A LUCA BONAFFINI E A FLAVIO OREGLIO

ago 09 2018

di MICHELE BRUCCHERI – Oggi l’anteprima con la serata-omaggio a Rino Gaetano. Domani le varie premiazioni. Evento culturale di notevole spessore. I dettagli su La Voce del Nisseno 

 

 
 

Al via la 36° edizione dell’evento storico della Canzone d’Autore che torna nella meravigliosa cornice medioevale della Canzone di Montestaffoli a San Gimignano. Oggi e domani, dunque, nel contesto di Calici di Stelle nelle notti delle stelle cadenti. Dal lontano 1982 Spazio d’Autore ha visto passare sul suo palcoscenico la gran parte dei cantautori italiani anche con pregevoli presenze straniere di notevole importanza. Su tutti ricordiamo John Denver.

 

Oggi sarà quindi l’anteprima, una splendida serata “omaggio a Rino Gaetano” dove gli artisti presenti oltre al loro brano porteranno una canzone del grande e indimenticabile Rino. Un omaggio dovuto a questo cantautore del “nonsense” a cui in tempi passati era dedicato lo stesso evento e “al quale siamo legati da stima ed affetto. Un cantautore innovatore i cui brani sono tuttora attuali”, spiegano gli organizzatori.

 

Domani invece sarà una serata di premiazioni per le varie tematiche sia a giovani New Generation che ad artisti di lunga carriera. L’evento conosciuto ed apprezzato da artisti, giornalisti e addetti del settore è un momento di visibilità sia per i giovani artisti che per i cantautori affermati, “dando un’impronta di qualità insieme ad un piacevole ascolto per tutti di ogni età”, fa sapere l’ufficio stampa al nostro sito online de La Voce del Nisseno.

 

Presentati da Roberto Onofri saliranno sul palcoscenico nelle due serate Flavio Oreglio e Luca Bonaffini (entrambi Premio alla Carriera, in occasione dei loro trent’anni di attività musicale), il primo scrittore e canta-attore, noto anche come il “poeta catartico” di Zelig, il secondo storico collaboratore di Pierangelo Bertoli e regista teatrale. 

 

A seguire poi: Dario Gay (ricordando il suo Premio Nonsense Rino Gaetano), Alberto Lagomarsini, Le Soprano in un mini concerto, Carmine Torchia (Premio Musica Controcorrente), Claudia Cantisani (dal Premio Biella Festival), Lorenzo Iuracà (Premio per l’interpretazione), Antonella Natangelo e la sua arpa lucente, Manola, Silvia Giannini, Lucia D’Errico. Prevista la presentazione dell’ultimo libro di Flavio Oreglio dal titolo “L’Avventura Artistica”. L’evento è organizzato col patrocinio del Comune di San Gimignano e di Nuovo Imaie.

 

Se per Vinicius De Moraes la vita è l’arte dell’incontro, per Flavio Oreglio e Luca Bonaffini possiamo dire che l’incontro è la vita dell’arte. I due si sono conosciuti circa trent’anni fa nell’ambito delle manifestazioni organizzate dalla 4ARTI/Rosa del Tirreno di Pino Scarpettini (Convention 4ARTI e Premio Rino Gaetano).

 

Da quel momento le loro strade si sono intersecate più e più volte, originando, in ogni punto d’incrocio, progettualità interessanti: canzoni (tra cui ricordiamo “La Letteratura” e “Anima Popolare”) duetti (più volte i due hanno inciso brani insieme, ospitandosi reciprocamente nei vari album pubblicati) ma, soprattutto, il progetto “Musicomedians”, nato nel 2000 a San Benedetto Po come primo “Festival della Canzone Umoristica d’Autore” e trasformatosi nel tempo nell’Archivio Storico del Cabaret Italiano, da quest’anno insediato a Peschiera Borromeo (Milano) sotto l’egida dell’Amministrazione Comunale e della Biblioteca Civica locali.

 

MICHELE BRUCCHERI

 

La Voce del Nisseno online