Incontri

 
     
SAN CATALDO, GRANDE SUCCESSO PER LA PRESENTAZIONE DEL ROMANZO “OLTRE L’INFINITO DI SARAH”

SAN CATALDO, GRANDE SUCCESSO PER LA PRESENTAZIONE DEL ROMANZO “OLTRE L’INFINITO DI SARAH”

apr 15 2018

di MICHELE BRUCCHERI – Emozioni e soddisfazione per il terzo libro della scrittrice Mariella Buono. L’autrice ha ringraziato i partecipanti, visibilmente appagata 

 

 
 Mariella Buono (scrittrice), Michele Bruccheri (giornalista) e Maria Podigora (conduttrice tv)

Un successo crescente e meritato, ma anche grandi emozioni per la presentazione del terzo romanzo della scrittrice Mariella Buono. Il suo nuovo libro intitolato “Oltre l’infinito di Sarah” ha entusiasmato e commosso la folta platea, che con la propria presenza presso l’Auditorium Maria Ausiliatrice di San Cataldo ha voluto abbracciare concretamente la brava autrice locale. A coordinare l’evento culturale, in maniera snella e fluida, è stato il giornalista Michele Bruccheri.

In apertura un video, su schermo gigante, del grande Giorgio Gaber. Poi, il moderatore – dopo una breve presentazione – ha chiamato al tavolo della presidenza i prestigiosi relatori: Maurizio Nicosia (presidente dell’associazione Anfass), l’artista romano Anselmo di Iorio, il docente universitario Nuccio Mula, la conduttrice televisiva calabrese Maria Podigora e l’autrice sancataldese. Per improvvisi impegni lavorativi non ha raggiunto gli oratori soltanto l’attore  televisivo e cinematografico Costantino Comito (era presente in sala la sorella Farah).

Gli interventi hanno evidenziato il talento narrativo di Mariella Buono, la sua capacità di affrontare tematiche delicate e scottanti per far riflettere. Elogi meritati e sinceri per un’autrice notevolmente in crescita. Un impegno culturale e sociale di prima grandezza di cui tutti sono fieri. A partire dal sindaco Giampiero Modaffari che, all’inizio, ha dato il suo saluto istituzionale, avendone patrocinato la presentazione.

Anche un momento d’alta ufficialità nel corso della presentazione del libro di Mariella Buono “Oltre l’infinito di Sarah”. Il professor Mula, autore della prefazione, ha iniziato il suo intervento annunciando, in assoluta anteprima,  l’avvenuta nomina dell’autrice, nel febbraio scorso, quale Accademico d’Onore, nella Classe delle Lettere, dell’Ateneo Internazionale degli Empedoclei di Lettere, Arti e Scienze, istituzione agrigentina di Studi Superiori  fondata, circa 20 anni fa, proprio dal docente universitario e critico che vive ed opera nella Città dei Templi.

Per la cronaca, il professor Nuccio Mula, Rettore dell’Ateneo, a suo tempo riuscì ad ottenere il consenso alla nomina di Rettore Onorario dal Ch.mo Prof. Peter Kingsley, massimo studioso al mondo di Empedocle, dei Presocratici e delle più antiche filosofie orientali. L’Ateneo Internazionale degli Empedoclei, in atto, riunisce oltre un centinaio di Studiosi, Artisti, Scrittori, Critici, Scienziati, tutti di chiara fama e provenienti da diverse nazioni, fra i quali anche alcuni candidati, negli anni, al Premio Nobel nei vari settori di conferimento.

Ad impreziosire la manifestazione culturale alcuni momenti squisitamente musicali. A curarli con la sua voce espressiva il cantante Antonio Di Francesco e il tastierista Biagio Vicari. I brani eseguiti, nel corso dell’appuntamento, sono stati: “Chiamami ancora amore” di Roberto Vecchioni, “Cercami” di Renato Zero, “Una lunga storia d’amore” di Gino Paoli e, infine, “Tutto quello che un uomo” di Sergio Cammariere. Emozionante il segmento in cui Mariella Buono ha donato la prima copia del romanzo alla nipote, nonché modella, Cesarina Sara Calabrese (tra le persone ringraziate ed elogiate anche il fotografo Alan Marotta).

“Oltre l’infinito di Sarah”  (Edizioni Lussografica, 140 pagine, 14 euro) vanta la presentazione di Maria Podigora (autrice, conduttrice e produttrice televisiva di Catanzaro), la prefazione dell’eminente docente universitario Nuccio Mula (è docente presso l’Accademia di Belle Arti “Michelangelo” di Agrigento, nonché dottore magistrale in Arti Visive, in Psicologia e Scienze della Comunicazione, Lettere e Filosofia). Nel risvolto di copertina c’è anche un breve contributo di Costantino Comito. Un libro da leggere e da gustare, un libro che fa crescere spiritualmente e che dona un forte senso di consapevolezza.

Infine, Mariella Buono – che oltre ad essere scrittrice, è anche poetessa – ha ottenuto, nel corso degli anni, numerosi e prestigiosi riconoscimenti. Tra i più importanti, il Premio “Alda Merini” e “Giovanni Paolo II”, curati da Vincenzo Ursini.

MICHELE BRUCCHERI          

 
 

La Voce del Nisseno online