Incontri

 
     
SERRADIFALCO, VARATA LA STAGIONE TEATRALE CON UNDICI EVENTI

SERRADIFALCO, VARATA LA STAGIONE TEATRALE CON UNDICI EVENTI

feb 10 2018

di MICHELE BRUCCHERI – Teatro tra professione e passione. E percorsi musicali. Tre sezioni con bravi artisti. Prima data: sabato 24 febbraio con Roberto Lipari. Soddisfatto Vincenzo Volo  

 
 La locandina con gli eventi. In copertina, Vincenzo Volo

Parte tra due settimane, a Serradifalco, la stagione teatrale “Sipario aperto”. Undici date di notevole spessore all’interno del teatro comunale “Antonio de Curtis”. E La Voce del Nisseno ha incontrato il bravo e brillante attore Vincenzo Volo, direttore artistico della struttura. Sviluppa dei ragionamenti semplici e sacrosanti: “Concretamente è nostra intenzione attenzionare il settore del teatro locale. E il de Curtis è una struttura pubblica che va adeguatamente sfruttata. Un bene pubblico importante, che se fruito svolge la sua funzione”.

Si ferma un attimo e prosegue: “Nel nostro paese vi sono strutture abbandonate. Come ad esempio il Palazzetto dello Sport e il Parco urbano. Evitiamo di trascurare i nostri gioielli. Il teatro comunale è uno spazio pubblico che deve essere fruito, è un luogo di cultura. Ma ci vuole l’impegno di tutti. A volte anche eventi gratuiti vengono disertati e questo è sbagliato”. Volo spiega al cronista che c’è stata una efficace sinergia tra il comitato “Sipario aperto” (sono gli artisti serradifalchesi) e diverse associazioni. In virtù di questo pregevole sodalizio è nato un cartellone di manifestazioni interessante.

In campo c’è l’associazione culturale In Arte (di cui fa parte Vincenzo Volo ed è presieduta dall’artista Simona Miraglia). C’è pure la collaborazione dell’Amministrazione comunale, guidata dal sindaco Leonardo Burgio. E c’è la mano di Latitudini, associazione di associazioni, e del Centro Zo Arte contemporanea di Catania. Questo mix di eccellenze ha creato le premesse per un cartellone di qualità a prezzi competitivi. Taluni spettacoli, infatti, sono già in tour in Sicilia. Sono coinvolte le grandi città isolane e poi vi sono delle date serradifalchesi. Grazie ai rapporti del direttore artistico Volo.

Ad ogni spettacolo, nel foyer del teatro comunale, vi saranno delle mostre di pittura, scultura e di artigianato. Un prezioso connubio di arte, dunque. Coinvolgerà artisti locali e non. Ma anticipiamo qualcosa in merito alla prima data. Si parte tra due settimane. Nell’ambito del progetto “Professione teatro” sono previsti quattro spettacoli. Sabato 24 febbraio (ore 21) ci sarà Roberto Lipari con “Battipanni Lipari Tutto”. Il bravo attore palermitano, trionfatore del talent show de La7 “Eccezionale veramente”, proporrà il suo travolgente spettacolo. Comico monologhista, dalla notevole esperienza artistica, ha scritto anche un libro segnalando ben 101 parole – in una sorta di dizionario – all’Accademia della Crusca. In questa prima manifestazione, esporranno le loro opere i bravi artisti locali Giuseppe Petix e Silvia Aquilina.

La seconda data della sezione “Professione teatro” prevede lo spettacolo “Ciò che accade all’improvviso” di Rosario Palazzolo – Compagnia dell’Arpa (venerdì 23 marzo). Sabato 27 aprile sarà il turno di Cosimo Coltraro ed Emanuele Puglia con “L’alba del terzo millennio”. Infine, quarto appuntamento con Giovanna Criscuolo in “Notte intera senza sonno” – vita di Rosa Balistreri (sabato 14 aprile).

Per la sezione “Passione teatro” vi sono quattro date. Sabato 3 marzo la “Compagnia dei Persi” proporrà “Dissolvenza” (un tributo alla scrittrice Virginia Woolf). Sabato 5 maggio andrà in scena “La Fortuna con la effe maiuscola” a cura della compagnia Pier Giorgio Frassati. Sabato 12 maggio sarà il turno della compagnia “Gli amici di Claudio” e “I tre” con lo spettacolo “Sulità… Santità”. Sabato 9 giugno la compagnia “Signori si nasce” porterà in scena “Chissu nenti jè, si riprenderà”.

Per i “Percorsi musicali” sono in programma tre eventi. Domenica 11 marzo Naomi Berrill sarà protagonista con “To the sky” (violoncello e voce). Domenica 18 marzo lo spettacolo “Di sola andata” a firma di Patrizia Capizzi quartetto. E sabato 28 aprile protagonisti i Fratelli Mancuso in “Un canto essenziale”.

“Con l’abbonamento – conclude Vincenzo Volo – c’è un’evidente convenienza economica. Siamo quasi ai livelli del biglietto del cinema. Un modo per venire incontro alla gente e cercare di affrontare bene il periodo di crisi. Se c’è la volontà, si può tutto e la cultura ha bisogno del sostegno di tutti”.

MICHELE BRUCCHERI

 

Per info: Biglietteria del Teatro de Curtis

dal lunedì al venerdì (ore 9-12)

Per info e prenotazioni: cell. 375 552 8859

La Voce del Nisseno online