Incontri

 
     
GABRIELLA PARISI ANNUNCIA LA SUA RICERCA DOCUMENTARISTICA SULLA QUARTA DIMENSIONE

GABRIELLA PARISI ANNUNCIA LA SUA RICERCA DOCUMENTARISTICA SULLA QUARTA DIMENSIONE

nov 24 2017

di MICHELE BRUCCHERI – Ultimata la trilogia visionaria ispirata alla leggendaria Carmen. La regista pugliese ha collaborato proficuamente con il musicista Alessandro Porcella

 
 Opera dell'artista pugliese Gabriella Parisi

 

Liberamente ispirata alla mitica Carmen, è stata ultimata Carmen Trilogy a firma della regista pugliese Gabriella Parisi. Una interessante trilogia visionaria, composta da due tracce audiovisive inedite: Illuminations e Hyperspace.

 
 Opera di Gabriella Parisi (anche nelle foto in basso)

 

Queste due nuove opere sono un'espansione concettuale della precedente Carmen di Gabriella Parisi, con la musica originale di Alessandro Porcella, proiettata lo scorso 8 marzo a Londra in  occasione dell'International Women's Day e che ha visto proprio Carmen tra le opere manifesto.

 

“Illuminations di Carmen Trilogy esprime un'esaltazione della libertà personale ed è un canto che si libra potente su nuovi orizzonti inesplorati di esperire la realtà, riflettendo la libertà ontologica scevra da ogni vincolo e pregiudizio - spiega la vulcanica regista -. Invece Hyperspace rappresenta un ‘potenziale finale’ e intende riflettere sulla coscienza come campo unificato così come teorizzato da John Hagelin”.

 

Gabriella Parisi, laureata con il massimo dei voti e lode presso l’Accademia di Belle Arti di Roma, in Scenografia, con master e varie specializzazioni, prosegue e annuncia al microfono de La Voce del Nisseno: “Hyperspace è un'opera paradigmatica che offrirà spunti interpretativi per la mia prossima ricerca sperimentale documentaristica sulla quarta dimensione.”

 

La colonna sonora è di Omar Passeri, Alessandro Porcella & Laura Piccinelli dell'etichetta discografica PA74 Music Publishing, Illuminations è arrangiata e prodotta da Alessandro Porcella mentre Hyperspace da Danny De March.

MICHELE BRUCCHERI