Incontri

 
     
PALERMO, FORMAZIONE PROFESSIONALE: “VOCE” ALLA UIL SCUOLA

PALERMO, FORMAZIONE PROFESSIONALE: “VOCE” ALLA UIL SCUOLA

ott 31 2017

Redazione Online – Claudio Parasporo e Ninni Panzica: “Occorre adottare i criteri di ricollocazione al lavoro contenuti nel CCNL di categoria 2011-2013 ancora vigente”

 
 Una manifestazione della Uil Scuola. In copertina, Claudio Parasporo

                                                            

“La partita delle assunzioni va definita nei termini contrattuali indicati nell’accordo sottoscritto con Forma e Cenfop, a prescindere dall’avvio delle attività finanziate con l’Avviso 8”: lo sostengono Claudio Parasporo e Ninni Panzica, rispettivamente segretario generale della Uil Scuola Sicilia e responsabile regionale della Formazione nell’ambito del sindacato.

 

“Si tratta – spiegano – di un atto concreto e giusto, al di là del colore politico del governo che lo attuerà, sia quello attuale sia il nuovo che potrebbe scaturire dall’appuntamento elettorale del 5 novembre prossimo”. “L’iniziativa della Uil Scuola di trasmettere ufficialmente l’accordo ai due assessori regionali pro tempore con deleghe alla Formazione e al Lavoro – spiegano Parasporo e Panzica – mira a coinvolgere tutte le sigle sindacali e datoriali”.

 

“L’accordo – chiariscono in una nota i due sindacalisti – è un patto contrattuale di sistema concreto sulle assunzioni, fissa regole certe e verificabili nelle quali tutti possono ritrovarsi”. “L’amministrazione – concludono  – si limita a dichiarare che il personale da assumere deve essere iscritto all’albo, ma alla Uil Scuola non basta individuare la priorità nell’Avviso. Occorre applicare i criteri di ricollocazione al lavoro contenuti nel CCNL di categoria 2011-2013 ancora vigente”.