Incontri

 
     
NAPOLI, LA CASINA POMPEIANA OSPITA UN EVENTO INTERNAZIONALE

NAPOLI, LA CASINA POMPEIANA OSPITA UN EVENTO INTERNAZIONALE

ott 25 2017

Redazione Online – Direttamente da Belo Horizonte giungerà nel capoluogo campano la Divina Banda, formazione collegata al movimento musicale di cui è esponente principale Milton Nascimento 

 

 
 

Da domani a sabato prossimo (28 ottobre), la Casina Pompeiana ospiterà un evento internazionale di notevole rilevanza. Infatti, direttamente da Belo Horizonte, capitale dello Stato del Minas Gerais, Brasile, giungerà a Napoli la “Divina Banda” una formazione direttamente collegata al movimento musicale Clube da Esquina, il cui esponente principale è Milton Nascimento. I componenti sono: Rodrigo Borges (chitarra e voce), Jorge Continentino (voce, sax e flauto), Maurício Tizumba (voce, chitarra e percussioni), Ian Guedes (chitarra), Bruno Faria (batteria), Juliano Nunes (basso) con Marina Cambraia e Luana Moraes alla produzione.

 

La loro musica si sostanzia nell'utilizzo, ma non solo, di uno strumento tipico della musica popolare mineira, e cioè il Tambor Mineiro. L'esponente di spicco di questo particolare strumento percussionistico è proprio Maurício Tizumba, uno dei più popolari artisti del Minas Gerais ideatore di Meninos de Minas un progetto socio-educativo rivolto agli adolescenti dei quartieri di Betim e Itabira, ove è maggiore il disagio sociale, per la diffusione della percussione sia per l'educazione ritmica che per la realizzazione degli strumenti con materiali riciclati. E proprio in questa logica lo Stato del Minas Gerais ha finanziato il progetto socio-culturale della Divina Banda per la promozione a livello internazionale della iniziativa citata. Organizzazione a cura di Elvira Erman e Bruno Marfé – Addetto stampa Daniela Vellani.

Il programma dell’evento prevede una serata di presentazione della manifestazione con un concerto del trio italo-brasiliano costituito da Ian Guedes alla chitarra, Rodrigo Borges, chitarra e voce, e Enzo Pinelli alla batteria. Dalle ore 20.30 di domani 26 quindi, con il supporto del Live Tones, dopo un cocktail di benvenuto, i musicisti si esibiranno in una performance di classici di Milton Nascimento e del Clube de Esquina. Venerdì 27 si avvieranno le attività connesse al progetto socio-culturale come illustrato, con una oficina de forrò, la danza tipica del nordeste brasiliano. Dunque dalle ore 16 chiunque potrà partecipare al laboratorio danzante nel quale si prevede anche un workshop di Tammurriata Giuglianese a cura dei Damadakà.

 

Sabato 28, a partire dalle ore 10, si entrerà nel vivo della manifestazione con una oficina de tambores a cui parteciperanno molte delle realtà napoletane, e non solo, attive nel campo delle percussioni (fra gli invitati Pegaonda, Bandabaleno, Murga di Materdei), come la Scalzabanda con la sezione di percussionisti e l’associazione Muse per l’oro con il laboratorio di percussioni. “Approfitteremo dell’occasione per avere anche un confronto con le percussioni e canti del nordafrica a cura di Marzouk Mejri. Verrà, altresì, realizzato un piccolo itinerario tra i tamburi a cornice del Mediterraneo con una mini esposizione di tamburi provenienti da diversi paesi a cura di Francesco Paolo Manna”, spiegano gli organizzatori alla versione web del nostro periodico d’informazione La Voce del Nisseno. Special guests della giornata Peppe Sannino dell’Orchestra Italiana di Renzo Arbore e Pasquale Terracciano dell’associazione NapolieXtracomunitaria.