Incontri

 
     
NAPOLI, PUBBLICO DELLE GRANDI OCCASIONI PER IL LIBRO DI DANIELA VELLANI

NAPOLI, PUBBLICO DELLE GRANDI OCCASIONI PER IL LIBRO DI DANIELA VELLANI

ott 23 2017

di MICHELE BRUCCHERI – “Ragazzi, voglio raccontarvi una storia jazz” ha incantato tutti. Emozioni e grande coinvolgimento. Varie personalità hanno arricchito l’evento (foto: Sonia Ritondale e Cristina Baratta)  

 

 
 

Daniela Vellani con il suo libro “Ragazzi, voglio raccontarvi una storia jazz” (Edizioni Robin&Sons) ha incantato, sabato scorso, il pubblico delle grandi occasioni nella sua Napoli. Un meeting presso la villa comunale Casina Pompeiana, nelle vicinanze del lungomare, di cui è responsabile Bruno Marfè.

Al folto pubblico è notevolmente piaciuto il libro della nostra collaboratrice. Daniela Vellani ha scritto, infatti, un manuale interessante. Rivolto a bambini e ragazzi, ma anche a insegnanti e “a tutti coloro che desiderano avvicinarsi a questo affascinante mondo musicale presentato attraverso una storia, raccontata sotto forma teatrale da un immaginario artista di strada”, dichiara al sito web del nostro periodico d’informazione La Voce del Nisseno.

Un manuale che nasce da un profondo e accurato studio, che riesce a coniugare l’amore per l’insegnamento e per la musica dell’autrice partenopea. E’ inoltre lo spunto per fare una scuola “diversa” che diffonde, che spazia nella cultura e nell’arte, capace di far emergere risorse, interessi e potenzialità degli alunni.

 
 

 

Ad arricchire l’evento sono stati: l’attrice Maria Gabriella Tinè (che ha presentato con raffinatezza e interpretato in apertura i versi di Erri De Luca; poi, verso la fine dell’evento, ha declamato la poesia “Chet” della Vellani; è presente nelle ultime pagine del libro); Maria Grazia Ritrovato, eccellente pianista, compositrice e arrangiatrice che ha ravvivato la manifestazione con i colori della musica; i giornalisti Francesco Peluso (direttore editoriale della rivista Mu Mag) e Marco del Vaglio (Criticaclassica). Un ruolo ce l’hanno avuto anche diversi alunni della scuola media Nevio di Napoli: Mattia Castellacci, Sara De Filippo, Eleonora Pastore, Simone Petraccone e Andrea Spagnoletti (hanno recitato con disinvoltura, padronanza scenica e molta simpatia alcune parti estrapolate dal libro).

 

 
 

Emozioni e grande coinvolgimento. L’evento è proseguito con un amabile dibattito tra i giornalisti e l’autrice. La conversazione ha spaziato su diversi argomenti che hanno riguardato l’interesse di Daniela Vellani per la musica e il jazz, legati all’infanzia e al ricordo del padre (grande appassionato di jazz e musica), la sua dedizione all’insegnamento, la storia del jazz, New Orleans, Nick La Rocca e l’uscita del primo album jazz nel 1917 (esattamente un secolo fa), i grandi personaggi del jazz, i vari stili e gli agganci con i momenti storici, sociali e le discriminazioni razziali (la sofferenza e la rabbia dei jazzisti neri costretti a suonare per i bianchi in locali in cui i neri non potevano accedere e dove loro entravano dalla porta di servizio), le improvvisazioni jazz e il collegamento con la didattica della scuola. Tutti temi interessanti e affrontati con eleganza.

Durante la presentazione si è potuto ammirare un suggestivo video realizzato da Luigi Goglia in cui, sulle note di Children’s play song di Bill Evans e interpretate dal quartetto acustico di Giulio Martino, scorrevano le illustrazioni presenti nel libro e realizzate da Roberta Goglia (figlia di Daniela Vellani) assieme a belle foto di alcuni grandi jazzisti. L’evento si è chiuso con la coinvolgente recitazione di Maria Gabriella Tinè della poesia “Chet”, come abbiamo anticipato, a firma di Daniela Vellani e con l’intervento musicale al piano di Maria Grazia Ritrovano che si è scatenata nel celeberrimo Maple Leaf Rag.

Tra il numeroso pubblico, presenti in sala studenti, giornalisti e artisti tra cui Adriano Cisternino (giornalista), Donatella Delle Cese (giornalista), Alexandre Cerdà Belda (musicista di basso tuba), Mariella Pandolfi (pianista jazz), Francesca Rondinella (cantante-attrice), Bruno Minotti (attore), Sergio Savastano (attore), Tony Iglio (maestro e direttore d’orchestra), Marisa Portolano (cantante), Paolo Rescigno (maestro pianista), nonché le fotografe Sonia Ritondale e Cristina Baratta che ci hanno gentilmente fornito le immagini a corredo di questo resoconto.

MICHELE BRUCCHERI