Incontri

 
     
RENDE (COSENZA), PREMIO ALLA CARRIERA ALLA GIORNALISTA ROMANA DANIELA CECCHINI

RENDE (COSENZA), PREMIO ALLA CARRIERA ALLA GIORNALISTA ROMANA DANIELA CECCHINI

set 26 2017

di MICHELE BRUCCHERI – Nella motivazione: “Per essersi distinta con la maestria che appartiene solo ai grandi talenti”. Conferiti anche altri riconoscimenti. Soddisfatti gli organizzatori

 
 Daniela Cecchini

"Per essersi particolarmente distinta nel panorama letterario italiano attraverso innumerevoli attività che vanno dal giornalismo, alla poesia, alla recitazione, allo spettacolo, nonché di brillante comunicatrice, con la maestria che appartiene solo ai grandi talenti". Con questa motivazione, il sindaco di Rende (Cosenza), Marcello Manna, ha consegnato il Premio alla Carriera per la Letteratura alla giornalista romana, poetessa ed operatrice culturale Daniela Cecchini. L’eccellente redattrice del Corriere del Sud, ospite d’onore della Settima edizione del Gran Galà della Poesia “Rende…InVersi”, raggiunta telefonicamente da La Voce del Nisseno dichiara tutta la sua soddisfazione per questo prestigioso riconoscimento.

Pochi giorni fa, infatti, presso la sala Tokyo del Museo del Presente della città calabrese si è svolto – con grande successo e notevole partecipazione – l’evento culturale, patrocinato dalla Regione Calabria, dal Comune di Rende e dall’Università degli Studi di Trento. Il saluto istituzionale è stato dato, ovviamente, dal capo dell’amministrazione comunale e dall’assessore al ramo Domenico Zicarelli.

Ben cinquecento poeti provenienti da ogni angolo d’Italia, intervenuti nelle varie edizioni, hanno arricchito questa importante manifestazione culturale. Partecipazione massiccia, dunque, che ha reso – negli anni – prestigioso e interessante questo reading, dedicato alla poesia in tutte le sue espressioni.

 
 Marcello Manna, Anna Laura Cittadino e Daniela Cecchini 

Daniela Cecchini è un'artista a tutto tondo, anche in considerazione del suo ampio e poliedrico background nel mondo della recitazione e della cultura. La presidente Anna Laura Cittadino l'ha accolta sul palco per un'intervista, partendo dai suoi inizi artistici, per poi arrivare al suo recente libro di poesie "Sinestesie dell'io", sul quale la brava autrice si è succintamente soffermata, spiegando il suo modo di intendere il messaggio poetico.

Nel corso della serata sono stati conferiti altri Premi alla Carriera nelle diverse accezioni dell'arte. Sono stati assegnati dalla Giuria presieduta dalla dottoressa Anna Canè (vice presidente dell’associazione Brutia Libera) e formata da Martino Ciano (scrittore e giornalista), Rosaria Minosa (scrittrice e poetessa), Francesco Presta (direttore artistico del Cinecircolo “Maurizio Grande”), i quali  hanno precedentemente valutato con perizia i curriculum pervenuti per la selezione.

Diverse le branche. I conferimenti hanno contemplato i settori “Carriera per la poesia”, “Musica”, “Letteratura” (oltre a Daniela Cecchini, anche Nicolina Ros), “Cultura”, Giornalismo”, “Cinema e impegno sociale”. Sul palco si sono alternati, “come in una vera e propria antologia dal vivo” raccontano gli organizzatori, per declamare le loro opere numerosi poeti, prevalentemente calabresi. Il Premio Speciale Città di Rende è stato attribuito ad Angelo Canino (di Acri – Cosenza). 

“Stiamo vivendo un periodo difficile, nei rapporti sociali come nella comunicazione. In un tale scenario la poesia, intesa come aulica espressione della parola, diviene cura preziosa per i nostri tempi”, afferma Daniela Cecchini. “Da ben sette edizioni il Gran Galà della Poesia regala alla città momenti culturali di alto profilo” ha dichiarato la scrittrice, nonché presidente dell’associazione GueCi di Rende, Anna Laura Cittadino, che ha indetto ed organizzato l’evento, dedicato alla memoria di Matteo Bonifacio, un giovane  docente universitario dell’Ateneo di Trento, prematuramente scomparso a luglio. È stata presente all'evento la mamma Gabriella Campioni, che ha ritirato un Premio alla Cultura. Ad allietare la serata, che si è conclusa con le classiche foto di gruppo, la cantante Michela Rago.

MICHELE BRUCCHERI