Incontri

 
     
RAGUSA, LA SODDISFAZIONE DI LUCIA APARO PER LA PRIMA EDIZIONE DEL PREMIO MUSA D'ARGENTO

RAGUSA, LA SODDISFAZIONE DI LUCIA APARO PER LA PRIMA EDIZIONE DEL PREMIO MUSA D'ARGENTO

ott 26 2016

di MICHELE BRUCCHERI – Parecchie le sezioni per i riconoscimenti ai giovani talenti. Presenti molti artisti. Appagata anche Lisa Bernardini dell’ufficio stampa 

 
 Il presentatore Anthony Peth e Lucia Aparo in un momento dell'evento

 

Bilancio positivo per la prima edizione del Premio nazionale Musa d’Argento. Le selezioni finali si sono svolte a Ragusa, da venerdì a domenica scorsi. Soddisfatta Lucia Aparo, presidente dell’associazione culturale Academy Stars e fondatrice del prestigioso premio. Con la manifestazione è stato raggiunto lo scopo, ovvero premiare numerosi talenti. Tra i personaggi famosi presenti: l’attrice Barbara Enrichi, il giornalista Michele Cucuzza e la modella Sara Santostasi.

 

I concorrenti approdati all’ultima fase del festival siciliano hanno mostrato doti e qualità encomiabili. Veramente bravi. Una peculiarità di questa importante kermesse è l’apertura verso i diversamente abili, purché dotati di talento. Tutti, indistintamente, si sono messi in gioco nelle varie categorie. Ovviamente c’è stato chi ha vinto e chi ha perso. Gli organizzatori, tuttavia, sottolineano: “La qualità dei partecipanti è stata elevatissima”. Sono state conferite, sebbene non previste, alcune menzioni speciali a diversi partecipanti.

 

 
 Il presentatore assieme a Barbara Enrichi e Michele Cucuzza

A presentare è stato il bravo conduttore radio-televisivo Anthony Peth e la padrona di casa Lucia Aparo. Hanno consegnato una targa ai delegati della Regione Sicilia, ovvero a Concetta Fiore ed Enza Clementi. Quest’ultima ha anche ricevuto un premio per il suo impegno nel campo della solidarietà. Un riconoscimento, inoltre, è stato consegnato ad altre istituzioni per aver concesso il patrocinio al Musa d’Argento 2016. Andrea La Rosa, vicesindaco, ha rappresentato il Comune di Vittoria, assieme al consigliere comunale Stefano Frasca; Fabio Fianchino, assessore al Territorio, ha rappresentato il Comune di Comiso; per il Comune di Ragusa era presente Sebastiano D’Angelo, che guida l’associazione dei Ragusani nel Mondo. Tra coloro che hanno patrocinato l’evento pure Film Commission di Ragusa.

Per la sezione canto, la vincitrice assoluta è stata Marta Barrano (premiata dal produttore Silvio Pacicca della SpcSound, con un contratto discografico, alla presenza anche del vocal coach Salvatore Tozzi dello Studio 71 Recording). Elogi all’indirizzo della brava interprete da parte della nota cantante e corista Iskra Menarini, tra i giurati che hanno valutato i concorrenti. Miglior attore maschile dei corti è stato Luccas Soares, mentre per la sezione femminile la migliore attrice è risultata Elisabetta Pellini. Miglior corto è stata la pellicola di cui quest’ultima è la protagonista, ossia “Anatomia di un amore” (regia di Manuela Tempesta). E’ stata premiata dalla direttrice del settimanale ORA, Lorella Ridenti, presente al Musa d’Argento 2016 tra i media partner.

“Il Toro di Wall Street”, firmato da Nello Correale, è stato premiato come miglior documentario. Miglior lungometraggio è stato “Dolce di Latte” di Gianni Leacche. Per la categoria ballo ha vinto Giada DeRemigi (junior) e Mirko Primitivo (senior), premiati rispettivamente dai coreografi Chiara Spano e da Lucia Simoneschi con Pietro Gorgone. Per la sezione arte ad aggiudicarsi il premio Musa d’Argento sono stati: Antonella Loconte per la poesia, Sara Bruni per la fotografia, Nicoletta Vitali per la pittura e Domenico Boscia per la scultura.

 
 Il figlio di Bud Spencer e la moglie con "La Voce del Nisseno"

In merito alla sezione “spettacolo e recitazione” i vincitori hanno i volti di Andrea Manuel Pagella (junior) e Francesca Genesi (senior). Lavoreranno con Graziella Terrei (produzione cinematografica Magic Effect e responsabile Sky Lombardia). Per la categoria moda, è risultato miglior stilista "La Sartoria del Sarto". Tra i vincitori anche  Giorgia Fornaro e Giuseppe Cutrera per la parte junior, mentre Ludovica Cutuli e Michael Nevola hanno vinto per la sezione senior. A premiare tutta questa categoria è stato Luca Conti Taguali, presidente onorario della Camera Nazionale Moda e Costume, tra gli sponsor e i patrocinanti del Musa d'Argento 2016.

Premio Make-up a Sally Speranza, premiata dalla responsabile dell’Accademia Pablo Gil Cagnè Giusy Portolano e dal direttore dell'Accademia Fabio Oddo; Premio Hair Stylist a Damiano Torrisi per mano di Gennaro Diana. Tra i numerosi ospiti presenti, riconoscimenti speciali consegnati a Marina Pennafina (migliore attrice Tv, Fiction e Cinema); a Calogero di Carlo, direttore dell’Università Telematica Pegaso; ad Anthony Pasquale di Radio New York ICN NY, che ha trasmesso in diretta la serata conclusiva del festival. Due premi Speciali alla Carriera: alla presidente del Premio Musa d'Argento, la grandissima Elizabeth Missland (Giornalismo Stampa Estera) e al produttore Pietro Innocenti.

 
 Iskra Menarini e Marta Barrano

La commovente e inaspettata sorpresa di questa prima edizione del Musa d'Argento è stato indubbiamente il momento alla memoria dedicato all'indimenticabile Bud Spencer,  suggellato dalla presenza del figlio, Giuseppe Pedersoli, accompagnato a Ragusa dalla bella consorte, Zoila Maria Guadalupe Barriga Costa. Emozionati sono saliti sul palco, dopo la proiezione di un filmato omaggio-ricordo montato dalla famiglia, anche il compositore e direttore d'orchestra Franco Micalizzi e lo sceneggiatore e scrittore Marco Tullio Barboni, legati alla famiglia Spencer per legami sia professionali che di amicizia. Lucia Aparo, grande anima del Musa d'Argento, ha ringraziato lungamente tutti i presenti e si è detta onorata di aver potuto consegnare un riconoscimento, seppure alla memoria, ad un mito della sua giovinezza, così amato in tutto il mondo. Applausi e qualche lacrima velata nel ricordare un colosso intramontabile del nostro cinema, a pochi giorni dal primo compleanno dopo la scomparsa.

Tra il pubblico erano presenti ed hanno partecipato a vario titolo al festival anche l'attrice Lucia Sardo e il regista Pierfrancesco Campanella (giuria Cinema), la critica d'arte Loredana Finicelli, l'artista dell'Arte dei Led Francesca Guidi, il fotografo e calligrafo Amjed Al Rifaie (giuria Arte); il produttore, regista e attore Pasquale Arnone; i cantautori siciliani Calandra & Calandra, Francesco Aprile, l'ambasciatore onorario della Città di Santo Domingo Andrea Tasciotti (anch'egli premiato con una targa di ringraziamento); il Maestro Vincenzo Capasso (tra gli sponsor tecnici per i premi ed autore della sigla) e il giornalista Nando Martone.

Le ultime parole della serata, svoltasi brillantemente grazie anche alla bravura del regista Tony Gancitano, sono state affidate alla direttrice Lucia Aparo: "Sono soddisfatta di questa prima edizione 2016. Siamo felici di aver contribuito con il Musa d'Argento ad aver dato ad alcuni di questi ragazzi premi di concrete opportunità nel mondo del lavoro. A tutti gli altri abbiamo raccomandato di non rinunciare mai ai loro sogni. Che il loro talento possa consolidarsi sempre più ed emergere. Noi tutti ci abbiamo messo il cuore, ed era quello che volevamo trasmettere ai concorrenti. Appuntamento al prossimo anno, le selezioni riprenderanno da gennaio". Appagata anche Lisa Bernardini dell’efficiente ufficio stampa.

MICHELE BRUCCHERI