Incontri

 
     
SOMMATINO, PRESENTAZIONE DEL NUOVO LIBRO DI FILIPPO FALCONE

SOMMATINO, PRESENTAZIONE DEL NUOVO LIBRO DI FILIPPO FALCONE

set 13 2016

di MICHELE BRUCCHERI – Si intitola “Sotto un implacabile cielo” ed è il primo di genere letterario a firma dell’autore. Ci guiderà tra i luoghi della memoria e le atmosfere di paese di un tempo, tra speranze e delusioni. Evento al Museo Etnografico venerdì 16 settembre   

 
 Filippo Falcone

 

E’ fresco di stampa il nuovo libro di Filippo Falcone dal titolo “Sotto un implacabile cielo”, pubblicato nella collana “L’immagine rovesciata - prove d’autore” diretta dall’ex preside Sergio Mangiavillano per le Edizioni Lussografica di Caltanissetta. La collana si prefigge di fare da cerniera tra la grande letteratura siciliana e le esperienze narrative più recenti di nuovi autori.

 

Filippo Falcone è nato a Sommatino nel 1969, ha studiato Scienze politiche all’Università di Palermo (dipendente Miur) ed è giornalista pubblicista dell’Ordine dei Giornalisti di Sicilia. Dal 2014 dirige la rivista Studi storici siciliani che ha sede a Gangi, in provincia di Palermo, e dopo varie pubblicazioni in ambito storico, saggistico e giornalistico, con questo volume si cimenta per la prima volta con il genere narrativo. 

 

La copertina e le pagine interne del libro sono arricchite dalle illustrazioni del Maestro Croce Armonia, noto pittore anch’esso di origini sommatinesi ed operante in Italia e all’estero. Più precisamente l’agile volume racconta la vita di paese e gli entusiasmi giovanili degli anni Ottanta e Novanta, della cui generazione l’autore ha fatto parte.

 

 
 Copertina dell'ultimo libro di Falcone

Questo nuovo lavoro editoriale è il primo di genere letterario in cui l’autore si impegna, dopo varie pubblicazioni di carattere soprattutto storico. “Questo libro vuole essere - come afferma lo stesso scrittore Filippo Falcone - anche un omaggio ai luoghi della memoria della Sicilia della tradizione mineraria e contadina, di cui la nostra storia è pregna. Una Sicilia che oggi non c’è più, in un mondo totalmente mutato. Un’Isola che rimane solo nella memoria di chi vuole, attraverso un immaginario viaggio nel passato, visitarne i luoghi dei ricordi. Quello che ho fatto io in questo libricino ripercorrendo la mia infanzia e giovinezza: i cantastorie in piazza, il cinema la domenica pomeriggio, le escursioni di noi bambini per le vie del paese, le festività religiose di un tempo, come  le vampe  per Santa Barbara protettrice del paese, ed ancora i personaggi di paese, sino a giungere alla maturità e all’impegno politico degli anni Novanta tra speranze e delusioni”.    

 

La presentazione a Sommatino è in programma per venerdì 16 settembre 2016 alle ore 18.30 presso il Museo Etnografico, sito nella piazza centrale e gestito dall’Associazione Culturale “La Fenice”. La serata è promossa dall’Associazione teatrale “I Fili del tempo e delle fate” del paese zolfataro, diretta dall’insegnante Osvaldo Pappalardo.  

 

Alla presentazione interverranno il professor Sergio Mangiavillano, direttore della collana; la professoressa Sonia Zaccaria, docente del Liceo Scientifico “Alessandro Volta” di Caltanissetta; i docenti Maria Sciascia, Aurora Malandrino, Luigi Pulci, che leggeranno alcune pagine del libro. Coordinerà la serata Osvaldo Pappalardo, con interventi musicali di Benedetto Carvello al piano e Giusy Terrana alla voce e chitarra. Saranno presenti l’autore, ovviamente, e l’editore Salvatore Granata.

 

MICHELE BRUCCHERI