Incontri

 
     
“OLTRE L’UMANO POSSIBILE” DI TIZIANA RADIS E’ UN SORSO DI POESIA

“OLTRE L’UMANO POSSIBILE” DI TIZIANA RADIS E’ UN SORSO DI POESIA

giu 06 2010

LA RECENSIONE. Michele Bruccheri commenta le undici tracce sonore contenute nel cd dell’artista romana. Ad accompagnarla con il pianoforte Alessandro Manganozzi

 

 

 
 La cantautrice Tiziana Radis e il giornalista Michele Bruccheri a Roma 

Una vocalità delicata, sensibile ai valori dell’espressività poetica e della bellezza del timbro. Una voce fatta di tante voci interiori: duttile, potente, eterea. Una voce dalla suadente musicalità. Ascoltare la voce di Tiziana Radis è un  po’ come avvicinarsi al Paradiso. E’ vibrare a fior di pelle per la forte emozione della sua pura interpretazione. Scoprire che il canto può essere incontaminato, sacro, in grado di superare le barriere del tempo e dello spazio. Una voce profonda e dinamica, la sua, una voce che dà calore e colore, dotata di una lucentezza splendente.

 

“Oltre l’umano possibile” è un cd pregevole, a sua firma. Un cd unplugged (tranne l’ultima traccia sonora) di grande spessore canoro e musicale. Musica e testi della brava artista romana, Tiziana Radis, mentre al pianoforte brilla sovrano Alessandro Manganozzi. Poco meno di un’ora di celestiale dolcezza. Undici brani di raffinata purezza. Quasi un “viaggio” introspettivo, pieno di magia e di piacevoli sorprese.

 

Si parte con la canzone omonima intrisa di pathos. Una poesia nella voce dell’interprete: dolce, delicata, soave. Un testo che coinvolge emotivamente. E poi c’è “Lovin’ You” dalle atmosfere sognanti, oniriche. Una musica soffice e una voce che canta ed accarezza con garbo. “Gli angeli esistono” è un brano eterno (dura quasi otto minuti), dalle parole profonde. Il tappeto musicale è analogo alla precedente traccia sonora. Suoni scarni ed essenziali, vocalità avvolgente che trasmette intense emozioni. C’è inesorabilmente una grande partecipazione emotiva con il pianoforte che “canta” nel finale.

 
 Michele Bruccheri e Tiziana Radis 

 

E la “voce” del pianoforte declama versi e sussurra profonde parole in “La luna di giorno”. La voce di Tiziana Radis è inequivocabilmente calda, maliarda, complice. Testo efficace e poetico, virtuosismo pianistico nell’epilogo. Con sussurri da brivido. Il cammino lungo i sentieri del cuore prosegue con “For You Fragile Friend”. La voce dell’artista si arrampica nell’eternità, risulta suadente e convincente, tra falsetti e gorgheggi. Successivamente, l’incipit del pianoforte, bello e coinvolgente, in “Sfoglia la margherita”. La voce femminile dell’interprete romana si mostra piana, rotonda, solare e radiosa. Trascinante. Rime baciate in un testo pieno di poesia, metafora della vita da sfogliare.

 

“Principe” è un duetto con la stessa voce, assai malleabile, di Tiziana Radis. Dialoga con se stessa. Un inno alla vita da cantare. Oserei dire “una favola d’amore”. Tutto ha un filo conduttore, musica e canto possiedono una loro coerenza sonora e vocale. Una vera e propria colonna sonora, dai titoli poetici. “Versolacima”, poi, incalza con un pianoforte che sembra “raccontare” un tormento. La voce della brava artista “vola nel cielo” (parole della canzone), trovando “la sommità”. Dopo, c’è il canto malinconico in “Polvere Nebbia Sabbia Fuliggine”. Un canto sofferto e i brividi toccanti serpeggiano lungo la schiena. Il pianoforte e la sua voce si intersecano magistralmente, dialogano “ubriachi di nostalgia”. Il finale è triste ed annichilente. In napoletano canta “Duorme duorme”. In questa brano c’è qualche acuto da soprano, un lampo di poesia. C’è ritmo.

 

Infine, il viaggio per cercare e trovare se stessi si conclude con il sinfonismo di “Un saluto della pioggia”. Musicalmente poderosa e piena di energia positiva. Un’atmosfera onirica grazie alla splendida e radiosa voce di Tiziana Radis. Le sue parole sono ora cantate, ora sussurrate, ora accarezzate. Un’apoteosi di gioia e un appagamento che disseta il cuore. Una voce che è poesia, una voce che accarezza, con garbo e dolcezza, l’anima di ciascuno.

 

MICHELE BRUCCHERI