Incontri

 
     
ENNESIMO GRIDO D’ALLARME DEL MOVIMENTO “TERRA È VITA” SUL COMPARTO AGROALIMENTARE

ENNESIMO GRIDO D’ALLARME DEL MOVIMENTO “TERRA È VITA” SUL COMPARTO AGROALIMENTARE

gen 20 2021

Redazione Online – POLITICA. Le restrizioni imposte dalla lotta al Covid-19 hanno gravemente danneggiato il settore. La parlamentare regionale Lo Curto (Udc) recepisce le istanze del soggetto politico

“Il Movimento Terra è Vita ha lanciato il grido d’allarme per il comparto agroalimentare, così gravemente danneggiato, a seguito delle restrizioni imposte dalla lotta al Covid-19 - si legge in una nota stampa -. La produzione di grano duro, olio di oliva e di agrumi saranno colpite dalla grave crisi economica per cui risulta indispensabile un intervento da parte del Governo della Regione Siciliana a sostegno dell’intera filiera”.

Il comunicato del Movimento “Terra è Vita” prosegue: “L’onorevole Lo Curto (Udc) recependo il nostro grido d’allarme ha presentato all’Assemblea Regionale Siciliana le nostre istanze e impegna il Governo della Regione a rimodulare i fondi comunitari destinati alle Politiche agricole con misure che evitino ulteriori indebitamenti alle nostre aziende agricole e a sostenere le piccole e medie imprese agro-alimentari con un fondo regionale per la stipula di polizze assicurative agevolate contro i danni economici arrecati da calamità naturali, crisi economiche e pandemiche”.

Ed infine, si chiede di “esonerare i produttori in crisi dal pagamento dei tributi locali, delle concessioni governative, dei tributi consortili maturati nell’anno in corso, intervenendo sulle banche affinché ripristino le norme sul consolidamento delle passività onerose; nonché di istituire un Osservatorio regionale dei prezzi dei prodotti ortofrutticoli e zootecnici, chiedendo l’apposizione del doppio prezzo (origine e consumo) e di intervenire presso il Governo Nazionale affinché dichiari lo stato di crisi per tutto il settore agricolo e zootecnico siciliano esentandolo dal pagamento degli oneri fiscali”.