Incontri

 
     
CAMPOFRANCO, “SCIE CHIMICHE” È IL SINGOLO D’ESORDIO DELL’ARTISTA JULIE

CAMPOFRANCO, “SCIE CHIMICHE” È IL SINGOLO D’ESORDIO DELL’ARTISTA JULIE

ott 16 2020

di MICHELE BRUCCHERI – MUSICA. Un brano pop. Dalle note spensierate e romantiche. Ritmo coinvolgente. Il testo narra “di un amore giovanile vissuto con la leggerezza di quegli anni” 

 
 

 

Poco più di un mese addietro è uscito il singolo d’esordio di Julie dal titolo “Scie chimiche” (Carioca Records con la distribuzione di Artist First). È stato rilasciato in tutti gli store digitali e in radio. Si tratta del primo progetto inedito dell’artista nissena, cresciuta a Campofranco.

 

“È un brano pop dalle note spensierate e romantiche in grado di trasportare l’ascoltatore in un mondo musicale allegro e frizzante, mettendolo fin da subito in una propensione positiva – sottolinea l’efficiente ufficio stampa della giovane artista -. Il ritmo è coinvolgente e il testo racconta di un amore giovanile vissuto con la leggerezza di quegli anni”.

 

Tuttavia, dopo un ascolto più attento, al suo interno si può cogliere un dualismo costante fra elementi che si contrappongono: il dolce e l’amaro di una storia d’amore ormai giunta al termine, la guerra e la pace, il giorno e la notte, il presente e il passato, la terra e l’universo, la prigionia e la libertà. Le dicotomie della vita. 

 
 

 

Il brano, infatti, è nato durante il periodo di lockdown che ha costretto Julie, come il resto degli italiani, a rimanere tra le mura domestiche. Perciò, di fatto, è stato ispirato dalla voglia di evasione e dalla nostalgia dei momenti passati. Il vero nome giuridico della giovane cantante è Giulia Scroppo, ed è nata sotto la prima Primavera del nuovo millennio.

 

Cresciuta nel piccolo centro nisseno dei Monti Sicani, dove ha “da piccolissima dimostrato la sua indole artistica prendendo lezioni di danza, cantando e recitando in vari Musical della compagnia teatrale locale”. In erba, già all’età di 8 anni, studia canto moderno e partecipa a diversi stage e masterclass, esibendosi in diverse manifestazioni e programmi televisivi locali.

 

Appena maggiorenne, Giulia scopre il pianoforte e si ritrova a comporre le sue prime canzoni che vengono incise e curate presso il Master Play Studio seguito dalla direzione artistica di Leo Curiale che ne cura gli arrangiamenti. Lo scorso luglio ha firmato per Carioca Records e i prossimi mesi vedranno la pubblicazione di due singoli.

 

“Julie - conclude la nota stampa - nelle sue canzoni è semplice, ma mai banale. Leggera come un bacio che lascia il segno. Senza filtri e diretta. Allegra e spensierata. Canta di sé e dei suoi sogni con leggiadria ed emozione. Un’artista di cui sentirete molto parlare”.

 

MICHELE BRUCCHERI