Incontri

 
     
LIMBIATE, PREMIO ALLA CULTURA A CINQUE DONNE E TRA QUESTE LA GIORNALISTA DANIELA CECCHINI

LIMBIATE, PREMIO ALLA CULTURA A CINQUE DONNE E TRA QUESTE LA GIORNALISTA DANIELA CECCHINI

set 11 2020

di MICHELE BRUCCHERI – EVENTI. Prestigioso riconoscimento per l’amica e collega del nostro giornale La Voce del Nisseno. E poi a Laura Efrikian, Anna Montella, Marina Pratici e Donatella Rampado 

 
 Daniela Cecchini

Premio alla Cultura alla giornalista Daniela Cecchini. Con la seguente motivazione: "Per l'impegno costante rivolto alla promozione del territorio, del patrimonio umano, artistico e culturale, che incarna lo spirito della mission delle Pro Loco d’Italia. Per la manifesta preparazione culturale di ampio respiro e lo sguardo attento ai valori etici di solidarietà, inclusione e coesione sociale".

Un prestigioso riconoscimento, dunque, per questa tenace operatrice culturale. Oltre ad essere giornalista, è anche critico letterario e pluriaccademica. La premiazione avverrà domani nella splendida cornice di Villa Mella di Limbiate. Con la cerimonia conclusiva calerà il sipario sulla seconda edizione del Premio Letterario Internazionale “La Girandola delle Parole” promosso dalla Pro Loco Limbiate – presidente pro tempore Federica Moretti – con la presidenza onoraria dell’attore e regista Alessandro Quasimodo e la presidenza esecutiva della poetessa e scrittrice Rita Iacomino. 

“Per l’occasione la Pro Loco di Limbiate, con il patrocinio della città di Limbiate, U.N.P.L.I. (Unione Nazionale Pro Loco d’Italia), Provincia Monza Brianza, Regione Lombardia, conferirà il Premio alla Cultura a cinque figure femminili che incarnano lo spirito della mission delle Pro Loco d’Italia”, si legge nella nota stampa. Dalla Puglia alla Lombardia, passando per il Lazio e la Toscana fino al Veneto, per un momento corale che unisce idealmente la nazione, da sud a nord passando per il centro. 

 
 Daniela Cecchini mentre presenta un evento

Oltre a Daniela Cecchini (Lazio), cara amica e collega de La Voce del Nisseno, riceveranno il premio: Laura Efrikian (Veneto), attrice di cinema, televisione e teatro, scrittrice, impegnata in progetti filantropici pro-Africa; Anna Montella (Puglia), operatore culturale e della comunicazione, scrittrice, ideatrice del Caffè Letterario La Luna e il Drago; Marina Pratici (Toscana), critico letterario, saggista, poeta, scrittrice, giornalista, direttrice editoriale, pluriaccademica; Donatella Rampado (Lombardia), scrittrice, fondatrice e presidente di Assosinderesi per una cultura etica.

“Le pro loco (dal latino, letteralmente «a favore del luogo») sono associazioni nate con scopi di promozione e sviluppo del territorio in tutte le sue declinazioni, dal patrimonio culturale materiale e immateriale a quello storico e umano, promuovendo in tal modo l’inclusione e l’integrazione sociale”, osservano i promotori della lodevole iniziativa.

La giornata, sotto la direzione artistica di Armando Muti, sarà allietata dalla splendida voce di Kody Vox, mentre gli intermezzi musicali verranno curati da un ensemble dell’Orchestra Filarmonica di Limbiate. La lettura delle opere premiate sarà a cura di Alessandro Quasimodo e Antonella Benatti. La cerimonia vedrà, inoltre, la partecipazione della giuria di qualità del premio “La Girandola delle Parole”, tutti operatori del settore: Paolo Baldelli, Fabiano Braccini, Fabrizio Bregoli, Nunzio Buono, Carmelo Consoli, Ivan Fedeli, Giuseppe Leccardi, Dario Marelli, Marinella Miconi, Adriano Molteni, Mina Rusconi, Enrico Sala, Carla Sautto Malfatto e Rodolfo Vettorello.

A vario titolo, infine, “saranno presenti diversi organismi ospiti che hanno dato il proprio contributo” e si registra la collaborazione fattiva per il servizio navetta dell’Auser di Limbiate.

MICHELE BRUCCHERI 

 
 La giornalista Daniela Cecchini