Incontri

 
     
SERRADIFALCO, DUELLO TRA LEONARDO BURGIO E LILLO SAFONTE PER LA CARICA DI SINDACO

SERRADIFALCO, DUELLO TRA LEONARDO BURGIO E LILLO SAFONTE PER LA CARICA DI SINDACO

set 10 2020

di MICHELE BRUCCHERI – ELEZIONI AMMINISTRATIVE. Al voto il 4 e 5 ottobre. Si ricandida l’attuale primo cittadino, sfidato dall’esponente M5S. Martino e Ristagno indicati assessori in caso di vittoria 

Leonardo Burgio, sindaco in carica da cinque anni, e Lillo Safonte – storico militante del M5S – sono i due candidati alla carica di primo cittadino di Serradifalco. Per il rinnovo dell’Amministrazione comunale e del massimo consesso civico si voterà il 4 e 5 ottobre prossimi, dopo che la data è slittata – per l’emergenza pandemica legata al Coronavirus – per ben due volte (dapprima era fissata il 24 maggio, poi spostata al 14 giugno). 

 
 Gli assessori uscenti candidati al Consiglio comunale
 
 Leonardo Burgio e Lillo Safonte

Burgio, 36 anni, sposato e padre di una figlia, è un imprenditore. È stato consigliere comunale per due mandati ed è stato il presidente dei record con la locale squadra di calcio. Come scrivemmo tempo addietro, “dalla prima categoria portò il Serradifalco calcio in Eccellenza. Vincendo persino la Coppa Italia della Lega nazionale dilettanti (Lnd)”. Una lista civica (“Noi ci Siamo – Uniti si Vince! Con Leonardo Burgio Sindaco”) composta da dodici candidati (il massimo) al Consiglio comunale appoggia, dunque, il suo proposito di rielezione. 

 
 Daniele Territo, Danila Iannello, Rosario Ristagno e Rosa Insalaco

Safonte, 59 anni, sposato e padre di due figlie, lavora presso Trenitalia. Sin dall’inizio ha condiviso il progetto politico del Movimento Cinque Stelle. Le varie sedute consiliari e i momenti pubblici sono stati ripresi dalla sua telecamera per conto del gruppo locale. È candidato anche per uno scranno al Consiglio comunale. La lista è formata, compreso lui, da nove persone, di cui tre donne.

A sostegno del sindaco Leonardo Burgio, il vicesindaco uscente Basilio Martino, 37 anni (indicato assessore comunale, in caso di vittoria elettorale); gli altri membri della giunta municipale (Enza Surrenti, 39 anni, Gioachino Magro Malosso, 67 anni, Serena Nuccio, 29 anni); Massimo Maria Alaimo, 34 anni, Silvia Aquilina, pittrice di 28 anni, Danila Iannello (Pd), 45 anni, Rosa Insalaco (già consigliera comunale), 53 anni, Rosario Ristagno (in passato consigliere comunale e indicato, ora, come assessore), 41 anni; Vincenzo Ruffino, 47 anni; Daria Pace, 38 anni; Daniele Territo, 19 anni, segretario cittadino del Pd. Le candidature sono equamente distribuite, tra uomini e donne (sei per parte). 

 
 Massimo Maria Alaimo, Vincenzo Ruffino, Daria Pace e Silvia Aquilina

I pentastellati che appoggiano la candidatura a sindaco di Safonte (corre anche per un seggio come consigliere comunale) hanno la seguente lista elettorale: Laura Petix, già consigliera comunale, insegnante, 43 anni (indicata come assessora); Giuseppe Amico, medico, 64 anni, anche lui eletto consigliere comunale nella precedente tornata elettorale; Leonardo Ingrao, 34 anni (indicato come assessore); Salvatore Montante, 33 anni, talentuoso batterista; Alessandro Safonte, docente di 53 anni; Patrizia Gelardi, 55 anni; Michele Ninfa, 73 anni, già sindaco dal 1994 al 1998 (fu il primo nell’elezione diretta) e poi assessore comunale nell’esecutivo Ricotta; Jessica Macrì, 29 anni.    

Per completezza di informazione c’è da registrare anche la presa di posizione dell’archeologo Sergio Milazzo che ha rinunciato alla candidatura a sindaco di Serradifalco, proposta – nei mesi scorsi – dall’ex deputato regionale Michele Ricotta. “Vi scrivo per scusarmi se, nonostante le sollecitazioni di tanti serradifalchesi, faccio un passo indietro per le imminenti elezioni amministrative”, dichiara. E conclude tagliante: “A prescindere dalla mia discesa in campo, mi corre l’obbligo ringraziare quanti in questo momento, bene o male, si stanno cimentando per concorrere alla candidatura di sindaco e Consiglio comunale, mentre il discredito più assoluto va a quanti, pur avendo potenzialità amministrative, non ci mettono la faccia e stanno chiusi e muti nei loro più profondi egoismi”.

O Leonardo Burgio o Lillo Safonte, dulcis in fundo, sarà sindaco di Serradifalco, agli inizi di ottobre, per i prossimi cinque anni. Il massimo consesso civico, invece, sarà formato da dodici membri (otto consiglieri comunali andranno alla maggioranza, quattro alla minoranza). L’elezione diretta del sindaco avviene dal lontano 1994.

MICHELE BRUCCHERI 

 
 Jessica Macrì, Alessandro Safonte, Laura Petix e Giuseppe Amico
 
 Michele Ninfa, Leonardo Ingrao, Salvatore Montante e Patrizia Gelardi