Incontri

 
     
SPOLETO, PITTORI E POETI UMBRI PROTAGONISTI NEL PREMIO “LE ROSSE PERGAMENE”

SPOLETO, PITTORI E POETI UMBRI PROTAGONISTI NEL PREMIO “LE ROSSE PERGAMENE”

lug 08 2019

Redazione Online – L’EVENTO. Poesia e arti figurative in primo piano. Iniziativa culturale di notevole spessore. Con tanti nomi prestigiosi. I particolari su La Voce del Nisseno

 

A Piazza della Signoria, meraviglioso balcone naturale sulla campagna umbra, ospite della prestigiosa Galleria d’arte Poli d’Arte, di Anna Maria Polidori, il Premio “Le rosse pergamene” ha brindato ad un esordio spoletino di grande fascino e di grandi presenze istituzionali. Momento centrale dell’evento culturale multidisciplinare è stato la consegna alla direttrice amministrativa del Festival dei Due Mondi, Teresa Bettarini, della poesia di Anna Manna ispirata al bellissimo Manifesto di David LaChapelle per il Festival dei Due Mondi 2019.

Anna Manna, fondatrice del Premio ed organizzatrice dell’evento spoletino dello scorso 29 giugno, ha avuto così l’onore del saluto del Festival dei Due Mondi attraverso la gentile direttrice Teresa Bettarini che ha molto aprezzato l’illustrazione pittorica delle carte pergamene della poesia da parte della pittrice Eugenia Serafini.

Così in piena regola, con l’applauso di tutti, è stata lanciata la sezione “Poesia ed Arti Figurative”. Individuati immediatamente due nomi significativi: Mario Giannini per la Fotografia e soprattutto per lo splendido servizio fotografico su Matera capitale della cultura europea e Giovanna Gubbiotti, spoletina, che ha riservato la sua attenzione artistica anche alle piazze di Spoleto, immortalando la deliziosa Piazza Pianciani in un dipinto che è stato abbinato alla poesia di Anna Manna “La carezza dei glicini”.

È partito dunque il concorso che abbina versi e quadri dedicati alle piazze di Spoleto: Piazza del Duomo, Piazza della Signoria, Piazza Pianciani, Piazza Del Mercato. Ad ottobre sarà presentato il bando durante la Vendemmia culturale di Spoleto, coinvolgendo i pittori e i poeti spoletini e di tutta Italia. “Un invito dunque per i poeti e pittori italiani a visitare questa meravigliosa città d’arte, cercando l’ispirazione per il concorso nelle sue piazze rinomate nel mondo”, racconta a La Voce del Nisseno (versione online) Anna Manna.

Un altro momento di grande coinvolgimento è stata la premiazione del Teatro Lirico sperimentale di Spoleto che ha inviato il legale rappresentante, la professoressa Battistina Vargiu, a ritirare la pergamena premio. Questo momento ha permesso un discorso sulla cultura dei giovani che è diventato un fecondo terreno di incontro e scambio tra le varie realtà culturali presenti.

Poesia, pittura, fotografia, musica, le fate della cultura erano tutte presenti per ammaliare il pubblico folto ed attento, partecipe e gioioso. Anche per la grande simpatia di personalità poetiche note in Umbra come i poeti Carla Barlese ed Ivano Baglioni, premiati come coppia poetica dell’anno. Così la simpatia e la gioia di vivere quel momento artistico fatato, in una cornice da sogno, ha permesso di affrontare con vigore la tematica del terremoto aquilano nell’antologia di Anna Maria Giancarli, giunta dalla città de L’Aquila con poeti amici.

Su tutto la meravigliosa accoglienza di Anna Maria Polidori e Sandro Costanzi, il sorriso di Luca Filipponi presente all’evento, l’applauso dei poeti spoletini, l’abbraccio tra artisti che si riconoscono e vogliono confrontarsi. Eugenia Serafini, madrina della sezione, ha ricevuto da Anna Manna l’incarico di Presidente di giuria di questa incantevole e prestigiosa sezione per il futuro concorso che sarà bandito - come abbiamo riferito prima - ad ottobre.